Gal-Kalat - Società Consortile A.R.L.

Chi Siamo
Cos’è un GAL

I GAL, Gruppi di Azione Locale, sono organismi intermedi rappresentativi degli interessi collettivi delle aree di competenza, investiti di una missione pubblica e responsabili dell’attuazione di programmi integrati che operano quali agenzie di sviluppo, in applicazione del principio di sussidiarietà, attraverso il più ampio decentramento nella gestione di Fondi strutturali.

Nella programmazione 2007-2013, i GAL sono soggetti preposti all’attuazione degli Assi III «Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell’economia rurale» e IV «Attuazione dell’Approccio Leader» del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Sicilia attraverso un approccio integrato di tipo bottom up e multisettoriale. 

L’approccio Leader si attua, per quanto riguarda la diversificazione dell’economia rurale, attraverso le seguenti Misure dell’Asse III: 312 “Sostegno alla creazione ed allo sviluppo delle micro-imprese”, la Misura 313 “incentivazione alle attività turistiche”.

Gli interventi finalizzati al miglioramento della qualità della vita nella aree rurali sono sostenuti attraverso le Misure 321, 322 e 323 riguardanti rispettivamente i servizi essenziali per l’economia e la popolazione rurale, lo sviluppo ed il rinnovamento dei villaggi e la tutela e la riqualificazione del patrimonio rurale.

In merito all’attuazione di strategie di sviluppo locale, la promozione e il miglioramento della qualità della vita/diversificazione, la cooperazione interterritoriale, interregionale e transnazionale l’approccio Leader si realizza tramite l’Asse IV del PSR, Misure 413, 421 mentre la gestione dei Gruppi di Azione Locale avviene attraverso la Misura 431.


Il GAL Kalat

Il Gruppo di Azione Locale G.A.L. Kalat è una Società Consortile a Responsabilità Limitata senza scopo di lucro, costituita con atto pubblico del 6 agosto 2009 al quale aderisce un Partenariato partecipato da 163 soggetti pubblici e privati rappresentativi degli interessi del territorio del NAT Calatino il quale comprende i 12 Comuni di Caltagirone, Castel di Iudica, Grammichele, Mazzarrone, Mineo, Mirabella Imbaccari, Palagonia, Raddusa, Ramacca, San Cono, San Michele di Ganzaria, in provincia di Catania, e Niscemi, in Provincia di Caltanissetta.

La strategia di intervento, attraverso Misure e Azioni, è stata elaborata nel Piano di Sviluppo Locale Calatino finanziato con Decreto del Dirigente Generale degli Interventi Infrastrutturali per l’Agricoltura della Regione Siciliana il cui costo complessivo ammonta ad euro 8.353.570,35 di cui euro 6.532.896,00 di spesa pubblica ed euro 1.820.674,35 di cofinanziamento privato.

Obiettivi delle Azioni previste nel PSL Calatino sono la promozione di interventi finalizzati allo sviluppo del potenziale turistico e delle microimprese, alla valorizzazione del patrimonio immobiliare rurale, delle emergenze naturalistiche, culturali e storico-architettoniche, allo sviluppo di adeguati canali di commercializzazione dei prodotti locali, alla promozione delle produzioni tipiche e allo sviluppo di fonti energetiche rinnovabili, in una logica di gestione integrata del territorio oltre l’incentivazione di progetti pilota e azioni di supporto per la creazione di nuova imprenditoria e l’attuazione di adeguate strategie competitive ed organizzative, l’accesso ai mercati extra locali tramite adeguate politiche di marketing e l’aumento del contenuto immateriale dei prodotti agricoli e dei prodotti turistici locali, in termini di servizi, di suggestioni, di saperi tradizionali.

 Allegato:
- Verbale di Assemblea Straordinaria e Statuto modificato del 13.12.2012



Statuto Gal-kalat


Territorio NAT Calatino
Territorio NAT Calatino